giovedì 24 aprile 2014

ArcheoWiki: WikiGite per tutti

Dal mese di maggio fino all'inizio di giugno, i volontari archeologi e wikipediani si mettono a disposizione per accompagnare gruppi di persone a visitare alcuni dei musei beneficiari del progetto.
L'ingresso ai musei è gratuito e ogni partecipante è invitato a raggiungere autonomamente il luogo.
Tutti gli interessati possono iscriversi all'evento compilando gli appositi moduli online (uno per gita), lì avrete anche modo di esprimere la volontà di condividere un pranzo tutti insieme; Wikimedia Italia si farà carico dell'organizzazione.
Archeowiki per il momento è un progetto concentrato nel territorio lombardo, purtroppo chi abita lontano da quella Regione potrebbe avere più difficoltà a partecipare; ma dopo questa esperienza pilota, probabilmente si potrà riproporre l'iniziativa anche in altre zone d'Italia.

Di seguito trovate le date proposte per i quattro incontri nei musei con il rispettivo link per iscriversi.
Le visite si svolgeranno nel pomeriggio, ma per tutti i dettagli vi chiediamo di pazientare fino ai giorni subito precedenti all'uscita:

Vi preghiamo di rispondere quanto prima al fine di poter organizzare la Wikigita al meglio!
Per qualsiasi dubbio non esitate a scriverci all'indirizzo segreteria@wikimedia.it.

Ecco il vademecum per i testi scolastici

Adozione dei libri facoltativa, possibilità per le scuole di produrre in proprio materiali didattici digitali da proporre agli studenti, precisi paletti per i testi consigliati. Sono alcune delle novità che riguardano le adozioni dei testi scolastici contenute nella circolare inviata alle scuole. Una sorta di vademecum per guidare dirigenti e insegnanti fra le novità che entrano in vigore dal prossimo anno scolastico.

Da questa ‘tornata’ l’adozione dei libri diventa facoltativa, con la possibilità per i collegi dei docenti di scegliere anche strumenti alternativi, purché coerenti con i limiti di spesa stabiliti per legge e con i programmi in vigore. Le scuole potranno predisporre in proprio materiale didattico digitale da utilizzare al posto degli abituali libri di testo. Per poter supportare il loro lavoro entro la fine dell’anno scolastico in corso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca predisporrà apposite linee guida. Nel corso del prossimo anno scolastico i contenuti prodotti dagli istituti saranno acquisiti dal Miur che li renderà disponibili a tutte le scuole italiane. Insegnanti e dirigenti saranno coinvolti per la prima volta in un’opera collettiva di elaborazione di strumenti per la didattica che avrà la scuola stessa come protagonista.

Dal prossimo anno scolastico comincia anche l’inserimento sempre più massiccio di libri in formato misto (digitale-cartaceo) e totalmente digitale. Per coniugare l’esigenza di risparmio delle famiglie con la possibilità per i docenti di fare nuove adozioni sono previste riduzioni dei tetti di spesa per le classi iniziali della scuola secondaria di I e II grado e le terze superiori del 10% se tutti i libri sono di nuova adozione in formato misto e del 30% se sono tutti digitali. Infine, per i testi consigliati scatta un paletto preciso: possono essere inseriti in lista solo se monografici o di approfondimento.

Ry Cooder. The Tattler



Ryland Peter Cooder, più noto come Ry Cooder, (Santa Monica, 15 marzo 1947), è un cantautore, chitarrista e compositore statunitense.
Cooder è noto per una serie di album in cui ha esplorato vari generi della musica americana (e non solo) "delle radici" (roots music), soprattutto attraverso la sua strabiliante tecnica con la chitarra slide.
È al trentunesimo posto della lista dei migliori cento chitarristi, stilata dalla rivista Rolling Stone.

mercoledì 23 aprile 2014

Primo Soccorso a scuola

Tecniche di primo soccorso in età pediatrica e manovre di disostruzione delle vie aeree. Sono le ‘materie’ di studio previste per il personale scolastico dal Piano nazionale ‘A scuola si cresce sicuri’ messo a punto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per la tutela della sicurezza dei più piccoli fra i banchi.

Il Piano, partito ufficialmente nelle scorse settimane con la prima tappa a Roma, punta a spiegare a insegnanti, dirigenti e personale ausiliario, tecnico e amministrativo come prevenire gli infortuni negli ambienti scolastici e come intervenire quando questi si verificano.
Per l’anno scolastico in corso il Piano prevede corsi di formazione DPPS (Disostruzione, Prevenzione, Primo soccorso in età pediatrica) destinati a 1.800 dipendenti (1.200 fra dirigenti e docenti, 600 Ausiliari tecnici e amministrativi) su tutto il territorio che saranno formati in 60 scuole polo.
Il percorso pilota, avviato nelle scuole, si pone l’obiettivo, nell’immediato futuro, di coinvolgere anche le università, affinché tutto il personale docente e amministrativo possa apprendere cosa fare in caso di emergenza.
A sostegno delle attività formative è  stato anche realizzato un video che sarà utilizzato per scopo didattico. Hanno partecipato alla sua realizzazione gli alunni e dei docenti dell'istituto comprensivo "Bruno De Finetti" e dell'istituto comprensivo "Domenico Purificato", le due  scuole romane in cui è stato girato il filmato.
Ha dato il suo supporto anche il regista Carlo Verdone, che presta la sua voce e il suo volto al lancio del Piano.
Le immagini raccontano tre diverse situazioni d'intervento ispirate a casi realmente accaduti nella scuola dell'infanzia, nella scuola elementare e nella scuola media. Episodi che hanno dimostrato concretamente quanto può essere importante avere personale formato.
Il video viene distribuito a tutte le scuole che partecipano al progetto, ed è diffuso sul canale Youtube del Miur e divulgato sulle reti nazionali.



In viaggio nel tempo con Street View

Per chi di voi sogna da sempre di viaggiare nel tempo ci sono buone notizie. 
Ora è possibile fare un salto nel tempo e vedere l'evoluzione dei luoghi grazie a Street View, direttamente su Google Maps per desktop.
Sono state raccolte le immagini Street View delle mappature passate, fino al 2007, per creare una vera e propria macchina del tempo del mondo.
Ora, con Street View, è possibile vedere l'evoluzione di alcuni luoghi a partire dalla creazione delle fondamenta, come nel caso della Freedom Tower di New York o dello Stadio per i Mondiali di calcio 2014 a Fortaleza in Brasile.
Questa nuova funzionalità può anche servire come timeline digitale per eventi relativamente recenti ma che hanno avuto un forte impatto sul territorio, come nel caso del devastante terremoto del 2011 e lo tsunami ad Onagawa, in Giappone.
E perchè non ammirare i paesaggi che cambiano con il passare delle stagioni?
Oggi non occorre una DeLorean per viaggiare nel tempo, basta Google Maps.

Paolo Conte. Via con me



Paolo Conte (Asti, 6 gennaio 1937) è un cantautore, paroliere e polistrumentista italiano.
Pianista di formazione jazz, è considerato uno dei più importanti e innovativi cantautori italiani. Avvocato di professione, nella sua oltre cinquantennale carriera è stato autore di musiche per altri artisti, spesso collaborando con parolieri come Vito Pallavicini, per poi decidere, nel 1974, di abbandonare la carriera forense per dedicarsi esclusivamente a quella artistica. Stimato ed apprezzato dal pubblico francese e da varie platee internazionali, si è inoltre cimentato in altri campi espressivi, ricevendo nel 2007 una Laurea honoris causa in Pittura, per l'opera multimediale Razmataz, conferitagli dall'Accademia di belle arti di Catanzaro.

martedì 22 aprile 2014

Venezia su Google Art Project

La già ricca collezione di opere d’arte ammirabili su Google Art Project si amplia ulteriormente, includendo alcune delle opere più belle dell’arte veneziana, anche in formato gigapixel.
Le collezioni di Palazzo Ducale, Ca’ Rezzonico - Museo del Settecento Veneziano e Palazzo Mocenigo – Centri Studi di Storia del Tessuto e del Costume, appartenenti alla Fondazione dei Musei Civici di Venezia, entrano infatti a far parte di Google Art Project.

Venezia diventa così la città italiana con il maggior numero di musei partner di Google Art Project.

Di Palazzo Ducale, vero e proprio simbolo della cultura e dell’arte veneziana, potrete ammirare capolavori straordinari, quali il celebre affresco di Tiziano raffigurante San Cristoforo, le meravigliose tele di Paolo Veronese (Vecchio orientale e giovane donna, Giunone offre a Venezia il corno dogale, L’Apoteosi di Venezia) o il Paradiso realizzato da Jacopo e Domenico Tintoretto, che con i suoi 22 metri di larghezza per 7 metri in altezza rappresenta la tela più grande al mondo.

“Navigando” tra le opere di Ca’ Rezzonico potrete invece immergervi nell’atmosfera e nel gusto del Settecento veneziano, mentre di Palazzo Mocenigo a San Stae, recentemente riaperto al pubblico, avrete modo di ammirare le importanti collezioni di rari tessuti e costumi d’epoca.

Le opere Leone marciano andante di Carpaccio o la veduta del Canal Grande da Ca’ Balbi verso Rialto di Canaletto, sono eccezionalmente disponibili in Gigapixel, il formato ad altissima risoluzione che contiene circa 7 miliardi di pixel e permette così allo spettatore di apprezzare i dettagli della pennellata al di là di ciò che è possibile osservare ad occhio nudo.

Chi di voi volesse esplorare virtualmente le sale di Palazzo Ducale e Ca’ Rezzonico, oggi potrà farlo grazie a Street View, integrato all’interno delle gallerie dedicate a questi due musei e direttamente su Google Maps.

Partite alla scoperta dell’arte e della storia di Venezia su www.google.com/artproject

Luisella Mazza
Google Cultural Institute

Carmen Consoli & Patti Smith. MTV Days 2010



MTV Days 2010

L'artista americana Patti Smith ha deciso a sorpresa di partecipare al live, salendo sul palco insieme con Carmen Consoli. Le due cantanti hanno eseguito insieme "Mio zio", brano dell'artista catanese che affronta il tema degli abusi sessuali; durante la performance Patti Smith ha improvvisato una strofa scritta di suo pugno. La serata si è conclusa con il duo femminile che ha intonato l'immancabile "Because the night", successo mondiale e senza tempo di Patti Smith. "Per me - ha commentato Carmen Consoli - lei è un'icona, è sempre stata un punto di riferimento. Quello di stasera resterà come uno dei momenti più belli della mia vita".

venerdì 18 aprile 2014

Edu-Film: La Classe - Entre Les Murs

François insegna francese in una scuola media superiore parigina.
 Facciamo la sua conoscenza mentre si incontra con i colleghi (vecchi e nuovi arrivati) ad inizio anno scolastico.
 Da quel momento rimarremo sempre all'interno delle mura scolastiche seguendo il suo rapporto con una classe.

 Il suo metodo d'insegnamento, che si rivolge a un gruppo eterogeneo di ragazzi e ragazze, mira ad offrire loro la migliore educazione possibile in una realtà cui i giovani non hanno un comportamento sempre inappuntabile e possono spingere anche il migliore dei docenti ad arrendersi a un quieto vivere che non richieda confronti e magari scontri con gli allievi.

 Non tutti infatti apprezzano la sua franchezza e il professor Bégaudeau si troverà dinanzi a un caso che lo metterà in una posizione difficile.


As Animals. I See Ghost (Ghost Gunfighters)



Lei si chiama Zara Desbonnes e lui Frédéric Grange. Sono il duo francese As Animals

Editoria digitale

Questo testo gratuito propone uno spaccato sul panorama dell'editoria digitale, illustrando i presupposti che ne favoriscono la diffusione e analizzando nel dettaglio linguaggi, formati, dispositivi e concrete esperienze editoriali, con un occhio di riguardo ai problemi pratici legati alla produzione dei libri digitali e ad alcune criticità come quelle poste - per esempio - dal copyright.
 Queste le domande intorno a cui si sviluppa il discorso: cos'è l'editoria digitale? Su quali prodotti si concentra? Come vengono distribuiti? In quali formati? Come cambia il flusso di lavoro sul contenuto? Al centro una riflessione sull'alternativa tra libri stampati e libri elettronici, e un'analisi sulle possibilità offerte da nuove tecnologie per la presentazione dei contenuti.
 Senza dimenticare che attraverso il Web e i motori di ricerca "trovare e leggere" è diventato più semplice e veloce.
 Un libro per riconsiderare il processo che porta un contenuto al lettore.
 In pratica per imparare a fare "editoria digitale".

download da Google Play

Editoria digitale
di Letizia Sechi
Apogeo Editore
Gratis

Fabio Concato. A Dean Martin



Fabio Concato, nome d'arte di Fabio Piccaluga (Milano, 31 maggio 1953), è un cantautore italiano.
Il padre è Luigi Piccaluga, chitarrista e autore jazz più noto come Gigi Concato, a sua volta figlio dei cantanti lirici Nino Piccaluga e Augusta Concato; come il genitore, quindi, è dal cognome di quest'ultima che Fabio trae lo pseudonimo. La madre è invece una giornalista e poetessa.